trillonews, un po’ in ritardo…

14 04 2009

mi autorimprovero di non aver più postato aggiornamenti del trillo, per fortuna c’è chi comunque viene a sapere certe cose e approda stupefatto a chiedere informazioni, a me, capito, a me che manco ci sono mai stata lassù a fare certe esperienze perchè non mi ci porta nessuno, a me che solo ho avuto wolfgang per docente e chi se lo leva più dallo spirito….
insomma, popolo, questo è quanto:

Trillonews
Associazione “Il Trillo”
Via Becarino 32/a
52014 Poppi (Ar)
http://www.iltrillo.org
info@iltrillo.org

Programma speciale marzo 2009 – giugno 2009

Cari amici,
ecco i nuovi appuntamenti per le serate a tema!

24 marzo
Benvenuta Primavera! Passeggiata di ascolto guidato nei dintorni di Quorle
Chiesa di Quorle, h 19:30
Durata ca. 3 ore

2 aprile
Viaggiare con la musica 2, esperienza di ascolto musicale e fantasia
Becarino, h 20:00
Durata ca. 2 ore

4 aprile
La luce della luna, concerto del gruppo Shalom Kletzmer
Chiesa di San Niccolo’ di Talla, h 21:00
organizzato dall’ Associazione Musicale Guido Monaco, sponsor
http://www.ilbelcasentino.it

13 aprile
Invisibile agli occhi
Romena h 16:00
Presentazione del libro di Massimo Orlandi e Wolfgang Fasser con contributi
musicali del gruppo Shalom Kletzmer

30 aprile
Guarire con le erbe… passeggiata serale con spiegazione delle piante
curative lungo il sentiero
Chiesa di Quorle, h 18:00
Durata ca. 4 ore

21 maggio
Il canto dell’usignolo, passeggiata di ascolto nei dintorni di Quorle
Chiesa di Quorle, h 20:00
Durata ca. 3 ore

Per partecipare desideriamo la prenotazione almeno tre giorni prima dell’
incontro. Potete prenotare chiamando al numero 320 35 27 114 oppure mandando
una mail info@iltrillo.org
Queste iniziative sono aperte a tutti i soci del Trillo, chi non fosse
ancora socio può iscriversi all’inizio della serata. Tutte le serate
tematiche sono incluse nella tessera annuale di euro 15.
Per ulteriori informazione potete visitare il nostro sito http://www.iltrillo.org

Con cari saluti,

Wolfgang Fasser e Francesca Abignente, consiglio associazione Il Trillo

Wolfgang Fasser
http://www.wolfgangfasser.ch

Assoc. il Trillo
http://www.iltrillo.org

Shalom Klezmer
http://www.shalom-klezmer.ch

Annunci




poggio di petto

12 01 2009

la prima escursione del 2009 è stata fatta. montagna, vicino.

dal pecci di prato siamo andati verso vernio e a salire oltre cavarzano, abbiamo lasciato le macchine causa fondo ghiacciato, ben prima del sentiero che volevamo fare. la gitarella è stata corta, abbastanza in salita, per lo più su asfalto e cemento innevati o ghiacciati e ci siamo divertiti parecchio.

abbiamo incontrato un paio di ciuchini che ci hanno chiamato a gran voce nella loro stalla, che ospitava anche una famigliola di caprette, abbiamo visto magnifici cerri e panorami delle montagne nostrane che non mi aspettavo di cogliere tutte nello stesso colpo d’occhio, abbiamo (hanno) scivolato su pezzi di plastica per diverse curve in discesa, siamo stati ospitati a nutrirci dei nostri viveri nel locale rifugio alpino, ho scoperto che le columbia nuove, seppur estive, fanno sì entrare la neve, ma la fanno pure uscire agevolmente, facendo tornare i piedi asciutti in un batter d’occhio, mi stupisco davanti ad una mariella altrettanto stupita, di come si possa pensare di usare i bastoni da trekking a passo alternato invece che mandarli avanti contemporaneamente come faccio io, per poter sfruttare il loro appoggio usando un po’ le braccia….sarà questione di peso, lei dice che fa molta meno fatica in alternato, io dico l’opposto….

3188833952_9ddd35c588_b

ci sarebbero tutte le intenzioni di mantenere un appuntamento bimensile abbastanza fisso per poter esplorare le magnifiche risorse della nostra toscana e spero davvero si riesca  a fare.

nel frattempo però, per tamponare la voglia di girellare comunque, anche senza un gruppo, ho scovato una simpatica guida ai dintorni di firenze con itinerari raggiungibili in autobus, scaricabile da:
qui





walking

10 01 2009

beh, finalmente, ci vado con i piedi di piombo a fare certe affermazioni, ma dico, finalmente, PARE, che domattina si vada davvero a fare una passeggiata nella natura.

dopo aver fatto i salti mortali per portarmi gli amichetti sui sibillini, e non mi ci veniva nessuno, mi sarei adattata volentierissimo all’abruzzo, che poi si è trasformato in una tre giorni di ciaspolate a recoaro a cui non ho partecipato proprio io che sbavavo di fare una vacanzina di questo tipo, causa febbre intermittente e nausee con vari annessi. non che stavolta sia sana, intendiamoci, non sono proprio ancora uscita dallo stato influenzale e anzi mi pare si vada verso la bronchite, ma approfitto di non avere febbre, visto cosa mi sono persa a recoaro l’altro giorno.

stavolta si va: toscana tanto per cominciare, anello sopra vernio, verso l’emilia. domani sera aggiorno con foto e itinerario. non mi sembra vero…





ultima newsletter del trillo, agosto/dicembre 2008

14 07 2008

riporto con grande entusiasmo le attività proposte dal trillo in casentino, toscana.
sono esperienze molto speciali condotte da persone molto speciali, per immergersi nel suono e nella natura.
approfittatene!

Associazione IL TRILLO
Via Becarino 32/a
52014 Poppi
339/6377828
e-mail: info@iltrillo.org

Cari amici del Trillo,
Ecco il programma speciale da agosto a dicembre!

6 Agosto
“Il canto del lupo”, presentazione di registrazioni sul canto del lupo
Becarino, Il Trillo, ore 21:00
Durata ca. 2 ore

17 Agosto
“Pic-nic al tramonto sonoro”, passeggiata e pic-nic per godere del paesaggio
sonoro dell’estate
Quorle, Chiesa, ore 19:30
Durata ca. 5 ore

10 Settembre
Inizio del corso spazio-ascolto con Paolo Lupi, esperienze musicoterapiche
di condivisione e supervisione per operatori nelle relazioni di aiuto (parte
2)
Becarino, Il Trillo, ore 18:00
Durata 4 incontri

19 Settembre
“Il re del bosco”, passeggiata serale per l’ascolto del bramito dei cervi,
guidato dal dott. Prof Walter Tilgner e Wolfgang Fasser
Ponte a Poppi (piazza) ore 19:00
Durata ca. 5 ore

17 Ottobre
“I diritti umani e la terapia di bambini altrimenti abili”, presentazione
del libro “Crescere insieme” di Wolfgang Fasser
In collaborazione con la Fondazione Elio Bassi, Roma
Roma, sede della Fondazione

14 novembre
“Immagini sonore di Quorle nel 2008”, presentazione di registrazioni audio
originali della fauna locale
Becarino, Il Trillo, ore 20:00
Durata ca. 2 ore

4 dicembre
“Partendo per l’Africa…”, presentazione di registrazioni audio di cultura e
natura del Lesotho in occasione della partenza per la missione in Lesotho
Becarino, Il Trillo, ore 20:00
Durata ca. 2 ore

Le attività sono previste per i soci dell’associazione “Il Trillo”, per chi
volesse iscriversi è pregato di contattare la segreteria dell’associazione.
E’ richiesta la prenotazione alle passeggiate e alle attività almeno 3
giorni prima dell’evento.
Per ulteriori informazioni contattateci allo 0575/520287 oppure 339/6377828,
o via e-mail info@iltrillo.org
Tante altre informazioni sulle nostre iniziative le potete trovare sul
nostro sito http://www.iltrillo.org

Con cari saluti da parte del consiglio, dell’associazione IlTrillo

Il presidente
Wolfgang Fasser

Wolfgang Fasser
http://www.wolfgangfasser.ch

Assoc. il Trillo
http://www.iltrillo.org

Shalom Klezmer
http://www.shalom-klezmer.ch





giornata oasi wwf

21 05 2008

anche quest’anno il wwf offre, per domenica 25 maggio, la visita guidata in molte delle oasi e anche l’ingresso è gratuito.
scegli l’oasi che ti interessa di più: passeggiate bellissime e la garanzia che una guida preparata e appassionata illustrerà tutte le peculiarità ecologiche e naturalistiche di quella zona.
un paio d’anni fa sono andata a roccalbegna e la guida mi ha fatto scoprire che il topo-ragno etrusco è endemico solo in toscana!! che scoop, eh?
a parte gli scherzi, è divertente, piacevole e un’occasione per passare nella natura una giornata relax.





il trillo: suoni e passi in casentino

3 04 2008

merita decisamente un post la felice programmazione dell’associazione casentinese “il trillo” che come sempre ci mette a disposizione la possibilita’ di fare esperienze magiche con il suono nella natura, grazie alla preziosa presenza di wolfgang, professionista della musicoterapia e molto molto di piu’.

Cari amici del Trillo,
Ecco il programma speciale da aprile a giugno!

11 Aprile
“Bentornata Primavera!” , passeggiata di ascolto nei dintorni di Quorle
Quorle, Chiesa, ore 19:30
Durata ca. 3 ore

22 Aprile
“Suoni del silenzio”, presentazione del documentario di Graziano Terrani
Becarino, Il Trillo, ore 20:30
Durata ca. 90 minuti

15 Maggio
“Un uccellino mi canta”, passeggiata di ascolto del paesaggio sonoro
primaverile
Quorle, Chiesa, ore 19:30
Durata ca. 3 ore

21 Maggio
“Suoni e voci nel bosco”, passeggiata di ascolto del paesaggio sonoro
primaverile
Quorle, Chiesa, ore 20:00
Durata ca. 3 ore

6 Giugno
“Il canto del lupo”, presentazione di registrazioni sul canto del lupo
Becarino, Il Trillo, ore 21:00
Durata ca. 2 ore

16 Giugno
“La danza delle lucciole”, passeggiata di ascolto del paesaggio sonoro
Quorle, Chiesa, ore 21:30
Durata ca. 3 ore

4 Luglio
“Il prato è il mio letto e il cielo è il mio tetto”, passeggiata notturna
con pernottamento sotto le stelle e l’ascolto guidato del tramonto e dell’
alba sonori. Cena e colazione a sacco.
Quorle, Chiesa, ore 21:00
Durata ca. 11 ore

Le attività sono previste per i soci dell’associazione “Il Trillo”, per chi
volesse iscriversi è pregato di contattare la segreteria dell’associazione.
E’ richiesta la prenotazione alle passeggiate e alle attività almeno 3
giorni prima dell’evento.
Per ulteriori informazioni contattateci allo 0575/520287 oppure 339/6377828,
o via e-mail info@iltrillo.org
Tante altre informazioni sulle nostre iniziative le potete trovare sul
nostro sito http://www.iltrillo.org

Con cari saluti da parte del consiglio, dell’associazione IlTrillo

Il presidente
Wolfgang Fasser

Wolfgang Fasser
http://www.wolfgangfasser.ch

Assoc. il Trillo
http://www.iltrillo.org

Shalom Klezmer
http://www.shalom-klezmer.ch





falconeria

22 01 2008


stamani, svegliandomi, ho pensato alla fosforilazione ossidativa e al 31 che sara’ davvero un giornaccio e la mia mente e’ voluta fuggire verso un ricordo.
amando la musica medievale e il busking (nel mio caso “cantare per strada con pochi amici possibilmente con il cappello in terra per raccattare due spiccioli”), mi sono ritrovata a volte in situazioni medievalesche in luoghi medievaleschi, come malmantile, con gente in costume dell’epoca e strade piene di musica, suono, colore e gioco, trasportata a qualche secolo fa.
in uno di questi contesti, al castello di castrocaro per la precisione, ho vissuto un esperienza di amore per gli animali vista con altri occhi.
premetto che non sono la tipa da cavalli e cani, la loro dipendenza dagli umani e la umana tendenza a gestirli mi allontana dall’apprezzarne l’animalita’.
adoro gli animali in genere, comunque, non staro’ qui a tessere le mille lodi del gatto….
i rapaci della falconeria mi hanno stupito per l’equilibrata gestione di come mantengono la loro nobile animalita’ selvatica pur addomesticati dall’uomo.
il falchetto, magari addestrato con metodi e motivazioni che fanno riflettere in quanto comunque i falchi vengono incappucciati e addestrati a uccidere per l’uomo e vengono tenuti in qualche modo in cattivita’, in quel caso si dimostrava un fedele cagnetto da riporto, obbedendo al suo addestratore come se pendesse dalle sue labbra attendendo che pronunciasse il suo nome.
allo spettacolo hanno partecipato anche bambini, lasciando che il falchetto passasse loro fra le gambe, senza timore che potesse beccarli o uncinarli.
gli stessi artigli che portano velocemente una preda alla morte, si appoggiano con rispettosa grazia sul braccio del falconiere.
nelle sue evoluzioni in volo, ha catturato l’attenzione del pubblico che lo seguiva con lo sguardo, a bocca spalancata, con in cuore un senso di liberta’ che sembrava conquistata attraverso l’amore reciproco fra l’uomo e l’animale. c’era un senso di devozione nel suo rimanere con l’uomo, giorno dopo giorno, che faceva trasparire quanto forte fosse il legame tra i due.
nel volo del falchetto, nel suo tornare fiducioso al falconiere, nello sguardo e nella voce dell’addestratore, ho colto incredibilmente piu’ amore di quando, stanca di camminare nel fango, trovato un riparo, ho alzato gli occhi un giorno di pioggia sui pirenei e ho visto sopra di me due aquile che si libravano, con la loro nobile maestosita’, tanto vicine che mi pareva di poterle toccare.
quella liberta’ scontata, un dato di fatto; nel volo del falchetto ammaestrato e nei suoi occhi era colma di motivazione, di consapevolezza del perche’ tornava sempre all’uomo e potrei giurare che questo perche’, il falchetto, lo avrebbe chiamato amore.