30 ottobre, roma

23 10 2008

non so chi ancora dei miei compagni del corso di informatica dello scorso anno segua i blog ma spero che anche fra gli studenti della mia facoltà, la quale, diciamocelo, continua a fare lezione, si diffonda l’idea di essere presenti a roma in tanti, per farsi sentire, perchè il DL 133 art 16 in particolare e il DL 137 boicottano il nostro futuro e quello di quelli che ancora sono bambini, una strage trasversale che colpisce i precari già precari, rendendo chi stava avvicinandosi a un posto di lavoro fisso, un nuovo precario! non parliamo poi della qualità dell’istruzione e del diritto allo studio, certi passaggi delle leggi sono decisamente anticostituzionali! vogliamo parlare del bavaglio che questo governo poi tenta di mettere sulle bocche di chi protesta? vedere entrare la polizia nelle scuole con gli scudi a un quattordicenne non fa un bell’effetto…intimorire i giovanissimi perchè sia chiaro “chi comanda” altrimenti botte? le classi separate per gli immigrati? quanto manca a quelle differenziali per i disabili? e i media che notizie passano? la mia nonna per capire la follia di tutto questo deve aspettare che i nipotini prendano un paio di manganellate a scuola o qualcuno avrà intenzione di fare un tg che racconti i fatti e non le fantasie??
il ritorno al ventennio fascista sembra dietro l’angolo…
non ci sto.
esserci: non si può far finta che non ci siamo, possono far finta che ci sbagliamo ma non che non esistiamo.
riprendiamoci la libertà, riprendiamoci il futuro!

io vado con loro, vale la levataccia, ne sono certa.

30 Ottobre: tutti a ROMA!

SALVIAMO L’UNIVERSITA’ PUBBLICA
Sciopero Generale Nazionale
30 Ottobre 2008
ROMA, Piazza della Repubblica

Pullman per studenti: 7 euro.

Per maggiori informazioni:
Andrea – 3495646729

Partenza da Firenze presso il Saschall alle ore 5:00

Studenti di Sinistra
http://www.studentidisinistra.org

ah, medunifi: domani assemblea h 16 per decidere se sospendere le lezioni, plesso morgagni ma non ricordo l’aula purtroppo.





mercato dell’usato

22 10 2008

oh, finalmente qualcuno si degna di mandarmi le informazioni sulle attività PRIMA che esse abbiano luogo e non che mi tocca a fare i post DOPO che ci sono già state, ovvia:
(vi invidio un po’ ma non poi tanto perchè questo we sono a sant’antimo e siena)

Ti invitiamo a venire a trovarci Sabato 25 Ottobre dalle 9 al tramonto al Centro Sociale Il Pozzo – Via Lombardia 1/p- alle Piagge a Firenze…a visitare il nostro mercato dell’usato solidale.

Girando tra i vari banchetti troverai il Gruppo d’Acquisto Solidale delle Piagge con i prodotti del Commercio Equo e Solidale, i nostri prodotti di Villore (olio, marmellate, sott’oli, liquori,ecc.), le piante della serra dell’Oasi del Fiore.

Ci saranno anche i banchi del riciclaggio con vestiti e oggetti recuperati e restituiti a nuova dignità, e inoltre tanti oggetti di artigianato dei nostri laboratori. E non mancherà la sezione dedicata ai libri, usati e non, a prezzi scontati, per ragazzi e adulti, su tematiche legate alla giustizia, alla solidarietà, al mondo altro possibile.

Troverete inoltre in vendita le bruciate e i marroni di Villore.

Partecipate, e girate queste e-mail ai vostri amici, venite a incontrarci in questa piazza-mercato e così, sosterrete l’autofinanziamento dei nostri progetti-lavoro.

Vi aspettiamo.

Fate girare il più possibile!!!





agata smeralda

24 09 2008

il primo giorno di scuola circolava nel corridoio all’entrata un signore serio e sereno, distinto, che avevo già visto da qualche parte.
scopro poco dopo che nel 96, prima di dare soldi a chicchessia visto che non lavoravo e volevo fare qualcosa di utile con i nuovi amici del coro, ero andata proprio nel suo ufficio in via cavour a farmi raccontare qualcosa di più del suo progetto.

stamani dopo l’intervallo c’era religione e il prof entra spingendo un carrello con un televisore e un lettore dvd.
lo aiuto a spostare la cattedra e a mettere le spine mentre il professor barsi che in quella veste ha voluto fare una compresenza di italiano e religione, introduce il filmato che abbiamo poi visto.
agata smeralda in brazile, cosa fa, come opera, cos’è.
non è la pena che muove tale progetto. è il rimboccarsi le maniche facendo, dando.
indipendentemente da ogni idea o credenza, il messaggio di Cristo è che l’amore è per tutte le persone e quindi i diritti umani sono di tutti, nessuno escluso.

dignità.
sorrisi.
speranza.
scelta.
futuro.

tanti i temi importanti su cui riflettere e da discutere che i ragazzi avranno tempo di far maturare dentro di loro.
intanto stamani la “mia” classe di quattrordicenni ha subito una semina, aspettiamo il raccolto.
quando mi nominano don milani mi si bagnano gli occhi, perchè la vita passa dalla scuola e la scuola deve essere scuola di vita.





e dopo i’curturale, i’ricreativo

28 04 2008

ma sempre con attenzione all’economia etica:

il formaggio lo voglio fare anch’iooooo!!!





microcredito di periferia

28 04 2008

l’iniziativa, fra le molte, più interessante economicamente che la comunità delle piagge ha messo su è secondo me quella del microcredito, eh sì, come in sud america perché non è che alla fine ci differenziamo tanto poi dai paesi del terzo mondo, ora che li distinguiamo bene dal quarto e che il ricco è sempre più ricco: logica vuole che i poveri siano sempre più poveri, anche in casa nostra (scannerizzerò il mio isee prima o poi e lo posto)
come far fronte?