non potho reposare (a diosa)

17 08 2008

…e visto che stasera sono pateticamente a struggermi, mi struggo fino in fondo e ti dedico la più struggente in assoluto…

Non potho reposare amore e coro
pensende a tie soe donzi momentu.
No istes in tristura prenda e oro
né in dispiacere o pessamentu.
T’assicuro ch’a tie solu bramo,
ca t’amo forte t’amo, t’amo, t’amo

Amore meu prenda de istimare
s’affettu meu a tie solu est dau;
s’are iuttu sas alas a bolare,
milli bortas a s’ora ippo bolau;
pro benner nessi pro ti saludare,
s’attera cosa non a t’abbissare.

Si m’esseret possibile d’anghelu
d’ispiritu invisibile piccabo
sas formas; che furabo dae chelu
su sole e sos isteddos e formabo
unu mundu bellissimu pro tene,
pro poder dispensare cada bene.

Amore meu, rosa profumada,
amore meu, gravellu olezzante,
amore, coro, immagine adorada.
Amore, coro, so ispasimante,
amore, ses su sole relughente,
ch’ispuntat su manzanu in oriente.

Ses su sole ch’illuminat a mie,
chi m’esaltat su coro e i sa mente;
lizzu vroridu, candidu che nie,
semper in coro meu ses presente.
Amore meu, amore meu, amore,
vive senz’amargura, nè dolore.

Si sa lughe d’isteddos e de sole,
si su bene chi v’est in s’universu
are pothiu piccare in d’una mole,
comente palumbaru m’ippo immersu
in fundu de su mare a regalare
a tie vida, sole, terra e mare.

Unu ritrattu s’essere pintore,
un’istatua ‘e marmu ti vachia
s’essere istadu eccellente iscultore,
ma cun dolore naro: “Non d’ischia”.
Ma non balen a nudda marmu e tela
in cunfrontu ‘e s’amore d’oro vela.

Ti cherio abbrazzare egh’e basare
pro ti versare s’anima in su coro;
ma da lontanu ti deppo adorare.
Pessande chi m’istimas mi ristoro,
chi de sa vida nostra tela e tramas
han sa matessi sorte prite m’amas.

Sa bellesa ‘e tramontos, de manzanu
s’alba, aurora, su sole lughente,
sos profumos, sos cantos de veranu,
sos zeffiros, sa brezza relughente
de su mare, s’azzurru de su chelu,
sas menzus cosas dò a tie, anghèlu.

forse ti dovrei dedicare la risposta di diosa al suo diosu ma dice tutto, tutto già “a diosa”…

Annunci




I wish you love

17 08 2008

se potessi, se avessi il coraggio, ti dedicherei questa canzone
se fosse inverno, se non fossi ancora o non più con me, se, se, se…
la faccio parlare al posto mio.

Goodbye, no use leading with our chins
This is where our story ends
Never lovers, ever friends
Goodbye, let our hearts call it a day
But before you walk away
I sincerely want to say

I wish you bluebirds in the spring
To give your heart a song to sing
And then a kiss, but more than this
I wish you love

And in july a lemonade
To cool you in some leafy glade
I wish you health
But more than wealth
I wish you love

My breaking heart and I agree
That you and I could never be
So with my best
My very best
I set you free

I wish you shelter from the storm
A cozy fire to keep you warm
But most of all when snowflakes fall
I wish you love

But most of all when snowflakes fall

I wish you love





conquiste

4 08 2008

ero restia se farne un post o meno ma certe soddisfazioni vanno condivise, in certi momenti ho avuto i lucciconi agli occhi!…
fra il 29 e il 3 io ho segnato ben due tacche al giorno per i primi due giorni e 3, signori, 3 tacche al dì negli ultimi tre giorni….son conquiste per un viaggiatore, sono grandi conquiste!!
sarà stato lo yogurt fatto in casa, il muesli, le salsine strane, le grandi camminate, non so che sarà stato ma la qualità e la quantità della produzione dell’ultima settimana sono decisamente incomparabili con quelle di qualunque altro periodo.
grazie berlino.





amor mio

10 07 2008

Tu, amor mio,
chi ti ha amato
in questo mondo sono io.
Io, invece io
sono stata
troppo amata
Ma noi due, amor mio,
che siam poco,
insieme siamo un po’ di più.
Tu, tu sei tu
più qualcosa
che ti arriva da lassù.
Amor mio (amor mio),
amor mio (amor mio),
per amico c’è rimasto solo Dio.
Ma Lui lo sa
e sorride
Lui ci guarda e sorride!
Amor mio (amor mio),
basto io (amor mio),
grandi braccia e grandi mani avrò per te
Stretto al mio seno freddo non avrai
no, tu non tremerai
non tremerai!
Amor mio, basto io
la la la la la la la la la la la.
no, tu non tremerai
al riparo del mio amore
Guarda sul mare il gabbiano leggero che va
(vola felice e sereno paura non ha)
guarda quel bimbo che corre, guardagli il viso
(tanto felice che sembra che sia in paradiso)
Amore, adesso tu ridi, il fuoco si è acceso!
Amor mio (amor mio),
basto io (amor mio),
grandi braccia e grandi mani avrò per te
Stretto al mio seno freddo non avrai
no, tu non tremerai
non tremerai!
Amor mio, basto io
grandi braccia grandi mani avrò per te
stretto al mio seno freddo non avrai
no, tu non tremerai
non tremerai!
la la la la la la la la la la la.
(no, tu non tremerai
al riparo del mio amore)





perché no?

10 07 2008

in un grande magazzino una volta al
mese, spingere un carrello pieno
sotto braccio a te
e parlar di surgelati, rincarati
far la coda mentre sento che
ti appoggi a me
prepararsi alla partenza con gli sci e
scarponi, essersi svegliati presto
prima delle sei
e fermarsi in trattoria, per un panino
e restar due giorni a letto
non andar piu’ via
perche’ no, perche’ no, perche’ no
perche’ no, scusi lei mi ama o no
non lo so pero’ ci sto
comperar la terra i semi e qualche
grande vaso
coltivare un orto
sul balcone insieme a te
chi rubo’ la mia insalata
chi l’ha mangiata
e rincorrerti sapendo
quel che vuoi da me
chieder gli opuscoli turistici
della mia citta’
e con te passare il giorno
a visitar musei
monumenti e chiese, parlando inglese
e tornare a casa a piedi
dandoti del lei
perche’ no, perche’ no, perche’ no
perche’ no, scusi lei mi ama o no
non lo so pero’ ci sto
perche’ no, perche’ no, perche’ no
perche’ no, scusi lei mi ama o no
non lo so pero’ ci sto, pero’ ci sto





ritorno

12 06 2008

respirato aria pura
visto colline dolci che diventano pianura come una carezza,
fiori sfacciati di mille tipi e colori che convivono senza competere.
l’arco dell’alleanza nello squarcio di luce fra la nube nera e quella grigia
e ovunque il verde più verde macchiato, baciato, dalle mille tinte della tavolozza della vita.
e io che in tutto questo ci vedo te
non resisto.





uno dei cento sonetti d’amore di neruda

7 06 2008

Soneto XLIV

Sabrás que no te amo y que te amo
puesto que de dos modos es la vida,
la palabra es un ala del silencio,
el fuego tiene una mitad de frío.
Yo te amo para comenzar a amarte,
para recomenzar el infinito
y para no dejar de amarte nunca:
por eso no te amo todavía.
Te amo y no te amo como si tuviera
en mis manos las llaves de la dicha
y un incierto destino desdichado.
Mi amor tiene dos vidas para amarte.
Por eso te amo cuando no te amo
y por eso te amo cuando te amo.

PABLO NERUDA da CIEN SONETOS DE AMOR (1960)

ecchevvòifà? sto un pezzo in là…