non potho reposare (a diosa)

17 08 2008

…e visto che stasera sono pateticamente a struggermi, mi struggo fino in fondo e ti dedico la più struggente in assoluto…

Non potho reposare amore e coro
pensende a tie soe donzi momentu.
No istes in tristura prenda e oro
né in dispiacere o pessamentu.
T’assicuro ch’a tie solu bramo,
ca t’amo forte t’amo, t’amo, t’amo

Amore meu prenda de istimare
s’affettu meu a tie solu est dau;
s’are iuttu sas alas a bolare,
milli bortas a s’ora ippo bolau;
pro benner nessi pro ti saludare,
s’attera cosa non a t’abbissare.

Si m’esseret possibile d’anghelu
d’ispiritu invisibile piccabo
sas formas; che furabo dae chelu
su sole e sos isteddos e formabo
unu mundu bellissimu pro tene,
pro poder dispensare cada bene.

Amore meu, rosa profumada,
amore meu, gravellu olezzante,
amore, coro, immagine adorada.
Amore, coro, so ispasimante,
amore, ses su sole relughente,
ch’ispuntat su manzanu in oriente.

Ses su sole ch’illuminat a mie,
chi m’esaltat su coro e i sa mente;
lizzu vroridu, candidu che nie,
semper in coro meu ses presente.
Amore meu, amore meu, amore,
vive senz’amargura, nè dolore.

Si sa lughe d’isteddos e de sole,
si su bene chi v’est in s’universu
are pothiu piccare in d’una mole,
comente palumbaru m’ippo immersu
in fundu de su mare a regalare
a tie vida, sole, terra e mare.

Unu ritrattu s’essere pintore,
un’istatua ‘e marmu ti vachia
s’essere istadu eccellente iscultore,
ma cun dolore naro: “Non d’ischia”.
Ma non balen a nudda marmu e tela
in cunfrontu ‘e s’amore d’oro vela.

Ti cherio abbrazzare egh’e basare
pro ti versare s’anima in su coro;
ma da lontanu ti deppo adorare.
Pessande chi m’istimas mi ristoro,
chi de sa vida nostra tela e tramas
han sa matessi sorte prite m’amas.

Sa bellesa ‘e tramontos, de manzanu
s’alba, aurora, su sole lughente,
sos profumos, sos cantos de veranu,
sos zeffiros, sa brezza relughente
de su mare, s’azzurru de su chelu,
sas menzus cosas dò a tie, anghèlu.

forse ti dovrei dedicare la risposta di diosa al suo diosu ma dice tutto, tutto già “a diosa”…

Annunci




I wish you love

17 08 2008

se potessi, se avessi il coraggio, ti dedicherei questa canzone
se fosse inverno, se non fossi ancora o non più con me, se, se, se…
la faccio parlare al posto mio.

Goodbye, no use leading with our chins
This is where our story ends
Never lovers, ever friends
Goodbye, let our hearts call it a day
But before you walk away
I sincerely want to say

I wish you bluebirds in the spring
To give your heart a song to sing
And then a kiss, but more than this
I wish you love

And in july a lemonade
To cool you in some leafy glade
I wish you health
But more than wealth
I wish you love

My breaking heart and I agree
That you and I could never be
So with my best
My very best
I set you free

I wish you shelter from the storm
A cozy fire to keep you warm
But most of all when snowflakes fall
I wish you love

But most of all when snowflakes fall

I wish you love





la famiglia mezil

28 04 2008

Guarda guarda guarda guarda guarda che famiglia che ho
son tutti matti matti matti matti il perché non lo so
famiglia moderna, tragedia all’antica
mio padre fa il punk, mia madre è una scout

se piglio chi ha inventato la famiglia io lo faccio blu
se piglio chi ha inventato la famiglia gliela canto su

senti senti senti senti senti mia nonna che fa
[senti senti che famiglia]
va in giro per il mondo sulla moto e si ferma qua e là
[senti senti che famiglia]

famiglia moderna, tragedia all’antica
il cane è sballato, il gatto è in Marocco

se piglio chi ha inventato la famiglia io lo faccio blu
se piglio chi ha inventato la famiglia gliela canto su

la famiglia che vuoi tu
la vediamo alla TV
ma neanche la pubblicità
vorrebbe una famiglia come questa qua

il giorno chiuso in casa casa casa non so più che far
[accidenti che famiglia è]
io passo le mie notti notti notti in giro per i bar
[accidenti che famiglia è]

in cerca dei miei non li trovo mai
di certo mio nonno si è messo nei guai

se piglio chi ha inventato la famiglia io lo faccio blu
se piglio chi ha inventato la famiglia gliela canto su

io cerco una casa
una mamma un po’ noiosa
con il gatto che ti fa le fusa
e dormire in pace
davanti alla TV

guarda guarda guarda guarda guarda che famiglia che ho
[guarda guarda che famiglia]
son tutti quanti matti matti matti il perché non lo so
[guarda guarda che famiglia]

famiglia moderna, tragedie all’antica
mio padre fa il punk, mia madre è una scout

se piglio chi ha inventato la famiglia io lo faccio blu
se piglio chi ha inventato la famiglia gliela canto su
se piglio chi ha inventato la famiglia io lo faccio blu
se piglio chi ha inventato la famiglia gliela canto su
se piglio chi ha inventato la famiglia io lo faccio blu
se piglio chi ha inventato la famiglia gliela canto su
se piglio chi ha inventato la famiglia io lo faccio blu
se piglio chi ha inventato la famiglia gliela canto su…

quell’astronave rosa gonfiabile che aladar riponeva nella custodia del violino…che sogni che ho fatto con questo cartone psichedelico, una genialata!!
non parliamo poi di quanto sento vicino oggi la sigla e il suo testo…