siccome oggi

21 05 2009

I HAZ A HAUS

ho scritto qui

Annunci




my kefir, verso il formaggio di kefir?

11 05 2009

ecco, scopro di saper contare peggio dei corvi della regina…non ci capisco più nulla fra barattoli e vasetti e capra e mucca e fresca e uht…ricapitoliamo:
ho scolato alle 14 dell’110409 un barattolo da 700 ml in due vasetti piccoli, è mugello fresco. grani nella brocca grande, vasetto con uht intero con tracce di fresco mugello scolato in terzo vasetto e grani uniti alla brocca grande, con 600 ml di mugello a finire.
ok, scolato capra uht vasetto e rimesso i suoi grani in vaso da 700 ml a finire la bottiglia.
molto liquido quello di capra 3428863915_02880fd69c_b ma sono aumentati quindi tanto male non devono starci.
quindi in frigo ora: vaso di ieri, due di mugello, uno di uht e uno di capra, sul counter vaso di acqua, brocca di mugello e vaso di capra. ok torna tutto.
questo vuole anche dire che se riesco a differenziare tanto e ne ho anche regalati una piccola parte, stanno crescendo anche se non me ne accorgo.
cmq dal sapore formaggioso e dalla densità dell’ultimo kefir fatto con uht intero mi sa che mi lancio presto nella produzione di formaggio di kefir!! ci metto l’aneto, un po’ di sale e via!
il sapore del kefir al mugello è delicato e molto buono.
aiuto è nato un idillio fra il kefiran e il latte mugello, si sono moltiplicati appalla…buono il sapore, strana la consistenza, molto siero, quasi inseparabile il curd dai grani.
scolato il capra ps uht molto liquido sempre e riunito tutti i grani a nuovo uht giallo intero, in due vasi per la quantità.
ore 12 del 120409. il kefir pasquale è sulla via del formaggio, non pasquale di nome, non sono ancora arrivata a dargli un nome…insomma, se viene sempre così denso dopo sole 20 h davvero c’è da provare a filtrarlo e speziarlo alla formaggesca.
coglierò l’occasione che mi si presenta, come per il kefir d’acqua. tanto lo so che se non faccio programmi è meglio, seguendo la scia delle cose finora è andato tutto bene. come dovrei imparare a fare nella vita.
stasera mi è riscappato di provare a fare del pane. ho usato la stessa farina bio 00 esselunga dell’altro giorno e ci ho messo il kefir di capra uht ps, molto liquido e non tanto fermentato, se non lievita affatto scoprirò che quei grani, ormai riuniti per il latte vaccino, sono motti…vediamo.
boh, non ha lievitato un accidente ma il saccottino con aringa e burro è buono e croccantino oltre che morbido insieme, si sente il latte di capra che con il salato dell’aringa sta bene.
per il ripieno dei saccottini dolci ho messo una mela, uvette, limone, sgoratina di miele di castagno (devo finirlo) zucchero equo bio e kefir d’acqua a inzupparsi insieme, nell’impasto non ho messo sale.
il 130409 alle 10 ho filtrato tutto il kefir, ormai a grani unificati, e ho tolto il siero solo da uno dei due barattoli. consistenza granulosina anche a mescolare bene rimangono tanti micro-pippoli.
il 140409 ho filtrato tutto alle 14, dopo 28 ore. parte del coagulo si era depositata sul fondo, non so se prima aveva fatto il coagulone separato dal siero come per l’avvio precedente, ho unito il contenuto di un barattolo, con siero, al kefir del giorno prima, l’altro barattolo l’ho filtrato da solo dopo aver aspirato il siero.
i granuli galoppano abbastanza, la consistenza non mi sconfiffera troppo (uht intero giallo).
ho deciso di mettere i grani in frigo in 350 ml di latte. la donna non vive di solo kefir.
a. e u. hanno dimostrato di gradire i grani quando le rivedrò per darglieli eheh….





my kefir, la panificazione

7 05 2009

quindi ora ho sul banco: kefir d’acqua h 14, soia da primo giro a riso h 14, 2 latte maremma parz screm uht di frigo h 14:45.
certo se miss entusiasmo leggesse le etichette prima di lanciarsi…ingredienti: acqua, avena 12%, olio di semi di girasole e di cartamo, sale marino per il latte d’avena quasi uguale per il latte di riso…non credo che olio e sale facciano molto bene ai grani e poi di che zucchero potevano nutrirsi? tracce.
osservazione: i due vasetti gemelli per latte, orario, condizioni, hanno però grani in forma diversa, uno un bioccolo grandicello intero, l’altro tanti piccoli bioccoletti. il bioccolo grande se ne sta lì galleggiando pacifico, i bioccoletti danno dimostrazione di produrre CO2 e di addensare di più il latte intorno a loro, alcuni piccoli rimangono sul fondo.
per non creare troppe differenze ho unificato i due vasetti perchè ho letto che un consumatore che aveva diviso per lungo tempo due colture, al riunirle sono morte entrambe.
e io credevo si fortificassero…
per ora li faccio convivere, non sono abbastanza grandi per vivere da soli.
certo che li sciaguatto e li apro e li ciaccicchio in continuazione, forse dovrei lasciarli un po’ in pace.
bene, ore 13 del 090409: aboliti ufficialmente il latti alternativi di riso, soia e avena per tentare un kefir di latte, anche quello di soia, 3424758868_db64dba33f_b seppur di consistenza adatta, ha un sapore improponibile alle mie papille, cercherò di farlo assaggiare a mio padre visto che oggi passa di qua.
riavviato il bioccolo che era nella soia con uht almalattea capra parz screm. i bioccoli maggiori hanno fatto un coagulo densissimo da non riuscire a distinguere i grani, oltre a molto siero, filtrato a fatica e riavviato in vaso da 700 ml con poco maremma uht parz screm e il resto intero coop rosso uht di frigo.
quello di soia, che sa obbiettivamente di fagioli, non è piaciuto nemmeno a mio padre, quello da latte uht mucca dice che sa di pecorino, ma perlomeno gli è piaciuto.
comprati 6 litri di uht intero prezzo zero, che alla fine è il pezzo meglio e un litro di mugello mukki intero che ancora non avevo provato. ops, non gli ho fatto ancora provare…
dunque, buttato via il kefir di soia, detto fagiolino, riavviato il 100409 h 13something 33 cl di capra uht almalattea parz screm di frigo, il cui risultato precedente è completamente liquido ma di sapore idoneo, quindi ci riprovo, considerando sia caratteristica del latte, che fra l’altro ha pochissimo odore.
altro vasetto da 33 cl con uht intero coop di frigo, a completare un 5% di mukki mugello fresco, bioccolo preso dal maggiore.
bioccolo maggiore scolato, mediamente denso/liquido, riavviato a 700 ml con mukki mugello fresco, novità per ora.
rimango con molti dubbi su se differenziare i bioccoli a vari tipi di latte sia per il kefiran un vantaggio di adattabilità oppure uno stress. lo scoprirò quando me ne moriranno un po’ purtroppo.
e per non trascurare le idee di quelli più grulli di me, alle 16:45 ho impastato mezzo kg di farina bio 00 con una bicchierata di kefir uht intero/parz screm. fra due o tre ore vedo di farne pane in forno.
ma dato che son più grulla io….un’ora e mezza dopo aver lasciato a lievitare kefir e farina ho fatto una palla, ci ho messo un po’ di sale, l’ho divisa in due, una parte in due tocchi in forno alto una mezzora, l’altra parte stiacciata a naan. è OTTIMO il sapore e la consistenza. ci sono informazioni sui forum per fare il pane al kefir con mosse complicate e lunghe per la lievitazione, in barba a tutto ciò, sì, il mio è duretto e sembra pesante, ma dentro è morbido e il sapore leggero. un po’ di burro sul pane a tocchi, marmellata sul naan? sì: di mirtilli.
mi dispiace tanto dovermi mangiare queste prelibatezze da sola…
wow.





veglie per le vittime dell’omofobia

5 05 2009

oh fly…mi sembra ieri che facevo un post di corsa citando anche gionata con un link…
è passato un anno tondo e chi avrebbe mai pensato di diventare amica di “gionata stesso” e membro proprio di kairòs ?!
con molta più enfasi dell’anno scorso allora ricordo a tutti che il 17 maggio sarà la giornata mondiale contro l’omofobia e che nella settimana fra l’11 e il 18 maggio in molte città d’italia ci saranno veglie organizzate da varie chiese e gruppi di cristiani omosessuali per pregare insieme in questa occasione.
cercate la veglia, spesso ecumenica, più vicina a voi qui, al di là delle differenze sessuali e confessionali.
per quanto mi riguarda ci vediamo a firenze il 12, grazie alla chiesa battista per l’ospitalità e alla collaborazione del gruppo villa guicciardini e di pax christi

colorose

CONTRO TUTTE LE VIOLENZE E LE DISCRIMINAZIONI