l’ottavo giorno

13 07 2008

(in finale, harry)
in principio non c’era niente
si sentiva solo la musica.
il primo giorno fece il sole
che pizzica gli occhi.
il secondo giorno fece l’acqua:
è bagnata, e bagna i piedi
se ci cammini dentro.
poi fece il vento
che fa il solletico.
il terzo giorno fece l’erba
quando la tagli piange:
le fa male, bisogna consolarla
parlarle con dolcezza.
se tocchi un albero
diventi albero.
il quarto giorno fece le vacche
quando ansimano è caldo.
il quinto giorno fece gli aeroplani
se non li prendi
puoi guardarli passare.
il sesto giorno fece le persone:
gli uomini, le donne, i bambini
io preferisco le donne e i bambini
perchè non pungono quando li baci.
il settimo giorno, per riposarsi, fece le nuvole
se guardi a lungo
ci vedi disegnate le storie.
allora si domandò se mancava niente
l’ottavo giorno fece georges
e vide che era buono.

(all’inizio del film, georges)
in principio non c’era niente c’era solo la musica
il primo giorno ha fatto il sole che pizzica gli occhi e poi ha fatto la terra
il secondo giorno ha fatto il mare che bagna i piedi, il vento che fa il solletico
il terzo giorno ha fatto i dischi, my name is john, my table is yellow, quelli che sono nati in america parlano inglese io non so dove sono nato credo che in mongolia.
il quarto giorno ha fatto la televisione
il quinto giorno ha fatto l’erba, quando la tagliano piange, bisogna consolarla, parlarle con dolcezza.
se tocchi un albero diventi albero.
se chiudi gli occhi diventi formica.
il sesto giorno ha fatto gli uomini, ce ne sono di tutti i colori, ci sono blu, ci sono neri, ci sono rossi, ci sono bianchi e anche arancioni e rossi, verdi, blu, le farfalle blu bianche grigie o gialle, agili pazze leste e ondeggianti e spavalde le farfalle come fiori celesti battono l’aria con ali salde.
natalie è una donna io preferisco le donne perche’ non pungono quando le baci. piu’ tardi sposo natalie[….]
domenica si è riposato, era il settimo giorno[…]

dal film “l’ottavo giorno”, jaco van dormael, 1996

in memoria di michael, lucia, marcello e in onore di tutte le persone speciali che sono passate nella mia vita
n, m, m, e, c, m, m, c, d, f, g, g, a, i, c, e gli ospiti della luna verde, montedomini, il gignoro, l’aquilone e tutti quelli per cui sono stata di passaggio o poco più.
grazie infinite

Annunci

Azioni

Information

2 responses

19 07 2008
"Feynman" Andrea

Te l’avevo consigliato io questo film oppure ricordo male?
In ogni caso lasciami dire che è proprio un bel film, peccato finisca male e in maniera triste. Ma ci insegna a vedere le cose anche con gli occhi degli altri e ad uscire un po’ dal nostro narcisismo egocentrista e assolutista… In fondo un po’ tutti lo siamo, o no?

Andrea, cercatore di Dio

20 07 2008
mafalda

ah ecco eri te che me lo avevi consigliato, non un twittero!!
secondo te finisce male? certo è un po’ triste ma trovo che abbia una conclusione molto concreta.
un po’ tutti lo siamo, ma qualcuno certamente piu’ di qualcun’altro.
cambiare punto di vista non è cosi’ difficile basta provare a mettersi un po’ in empatia, certo se si è molto incentrati su se stessi questo non è possibile…
ci sentiamo presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: