La storia che non c’era. Il movimento delle lesbiche in Italia

18 06 2008

altra diffusione paro paro da mail tosto arrivata:

prima presentazione degli atti del convegno “La storia che non c’era. Il movimento delle lesbiche in Italia”.

26 giugno

ore 18.00

Aula Magna di Santa Cristina, via del Piombo, 5, Bologna

presentazione del volume

Il movimento delle lesbiche in Italia

a cura di Arcilesbica nazionale

in collaborazione con Centro delle donne di Bologna, Associazione Orlando

Comitato Bologna Pride

Un “filo viola” percorre la storia dei movimenti italiani dagli anni settanta, ma non ne sono esistite fino a oggi documentazione e analisi storica, se non in maniera sporadica e frammentaria. Il volume Il movimento delle lesbiche in Italia, edito da Il Dito e La Luna con introduzione di Luisa Passerini, titolare della cattedra di Storia Culturale all’Università di Torino, tratta di questa storia e intende rispondere all’esigenza di studio dei movimenti lesbici italiani: dalla loro nascita con il FLO (Fronte di Liberazione Omosessuale) di Maria Silvia Spolato, passando per il lesbofemminismo e il separatismo fino alla politica dei diritti e della visibilità cominciata negli anni novanta.

Il movimento delle lesbiche in Italia è una raccolta di ricerche di studiose italiane di varia formazione politica, culturale e generazionale, presentate a Roma nel convegno “La storia che non c’era” del giugno 2007 e ora divenute saggi.

Il libro è stato curato da un gruppo redazionale volontario mosso dal desiderio di sottrarre gli oltre trent’anni di una storia appassionata e appassionante, densa di luoghi, persone e situazioni, alla frammentarietà delle informazioni e all’oblio.

All’interno o in un rapporto dialettico con il movimento femminista e con quello gay e trans, oppure in varie forme autonome, le lesbiche italiane hanno coraggiosamente aperto la via a importanti percorsi di trasformazione biopolitica della società.

Ne Il movimento delle lesbiche in Italia non viene affrontata soltanto la storia politica dei movimenti lesbici, ma anche il complesso e affascinante intreccio di militanza, produzione artistica (cinema, letteratura, teatro) e teorica; alcuni saggi sono dedicati, inoltre, a riviste e web come forme di comunicazione autogestite che hanno favorito la creazione di una comunità e di una rete italiana dove le lesbiche potessero cominciare a essere visibili e a esprimersi soggettivamente e collettivamente senza paure e censure.

Le curatrici de Il movimento delle lesbiche in Italia sono Monia Dragone, Cristina Gramolini, Paola Guazzo, Helen Ibry, Eva Mamini e Ostilia Mulas, e in questa occasione, dialogheranno con Enrica Capussotti (storica ricercatrice precaria – Universita’ di Siena), Paola di Cori (docente di studi culturali e studi di genere – Universita’ di Urbino), Elena Petricola (storica della rivista “Zapruder” – Universita’ di Torino), Annamaria Tagliavini (direttrice della Biblioteca italiana delle donne). Moderatrice dell’incontro sarà Francesca Polo, presidente nazionale di ArciLesbica ed editrice con Il Dito e La Luna.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: