STELLA SPLENDENS

5 05 2008

noi siamo contenti come pasque di poterci ritrovare e cantare lietamente insieme e ogni volta che capita ci sentiamo grati per questo.
faccio pubblicità ai nostri concerti con il cuore, non con il senso estetico, sicura che anche al pubblico venga trasmessa una gioia paragonabile alla nostra.
quindi, stavolta:

Canti e Racconti di Pellegrini per Montserrat e Santiago de Compostela
nella Chiesa di Santo Spirito a Siena (Piazza Santo Spirito, vicino alla Porta PISPINI), nobile contrada del nicchio
ore 18 domenica 11 maggio 2008

Programma

1 – Prologo: Pronti per partire
Vox nostra resonet, Jacobi intonet (dal Codex Calixtinus, ca. 1180)
Cantus planus

2 – San Giacomo e Santiago de Compostela
La grande chanson (Chant de pélerins, XIXº sec.)

3 – Le quattro vie per Santiago (dalla “Guida del Pellegrino”- Liber Sancti Jacobi di Aymeri Picaud, 12° secolo)
Stella splendens (dal Llibre Vermell, XIVº sec.)

4 – Il pellegrino per eccelenza
Los set gotxs recomptarem (dal Llibre Vermell – Montserrat)

5 – I simboli del pellegrino: La bisaccia, il bordone e la conchiglia (dal Sermone “Veneranda Dies” dal “Liber Sancti Jacobi)
Santa Maria, strela do dia (Cantiga 100 di Re Alfonso “el Sabio” monastero El Escorial XIII° sec.)

6 – Lo stato del pellegrino
Imperayritz de la ciutat ioyosa (dal Llibre Vermell)

7 – La fatica
Polorum Regina (dal Llibre Vermell)

8 – Ego sum via
Catholicorum contio (dal Codex Las Huelgas, Burgos, XIIIº e XIVº sec.)

9 – Lungo il Cammino
Christi patientia (dal Codex Las Huelgas, Burgos)

10 – Dal Monte del Gozo (Gioia) la prima veduta sulla mèta
Salve Porta Regis (dal Codex Las Huelgas, Burgos)

11 – A Santiago de Compostela
Cum gaudeant catholici (dal Codex Calixtinus)

12 – In cattedrale durante la notte (dal “Liber Sancti Jacobi”)
Dum Pater familias (dal Codex Calixtinus)

13 – Epilogo: la trasformazione dopo il cammino
EL FUEGO Ensalada a 4 voci -Corred, corred peccadores…
Mateo Flecha (1481-1553)
qui biberit ex hac acqua non sitiet in aeternum
Monaco carmelitano di Lerida

Cantori
CANTUS ANTHIMI

direttore
LIVIO PICOTTI

GIANLEONARDO ALLASIA, GRAZIA AMBROSINO, PIETRO BATTISTON, GIANPAOLO BIANCHI, SIMONE BORRI, ANTONELLA BRESOLIN, LUCIANA DEL COL, STEFANIA FEI, VINCENZO GERVASI, MARIO GIACCOBONI, GIACOMO GIACOPINI, CECILIA GUALAZZINI, HELENE KUHN, LAURA LOMBARDI, FRANCESCO MASSIDDA, GIULIANA MENCHINI, ALESSANDRA PEPI, Fr. EMANUELE ROZE, CHIARA SCOTTI, GIUSEPPE SPARNACCI, NICCOLO’ SPARNACCI, ROBERTA STEFANI, MARCO STENTA, VALERIA STENTA, FRANCESCO SUMMA, RITA TEISSERE, EMILIANO TOCI, ALFONSA TOTI.

ULRIKE WURDAK – Soprano
MATTEO ZENATTI – Voce recitante, arpa e percussioni
FRANCESCO ALAIMO – Voce recitante

CANTUS ANTHIMI

Grazie alla presenza della Comunità dei Canonici Regolari presso l’Abbazia di Sant’Antimo nel territorio toscano (Montalcino), dove si vive una vera simbiosi tra vita di fede, vita liturgica e la pratica musicale espressa attraverso il canto gregoriano, è nato un polo di attrazione per una crescita umana e spirituale che si attua attraverso il canto sacro vissuto come meditazione ed ascolto. Dagli incontri che si svolgono dal 1998 presso l’Abbazia, curati da Fr. Emanuele Roze, Fr. Dominique de Formigny, Ulrike Wurdak e dal M° Livio Picotti, è sorto nel 2004 il gruppo corale Cantus Anthimi. Tutte queste iniziative sono finalizzate all’approfondimento musicale, teologico e simbolico del repertorio a partire dal Canto Gregoriano fino alla prima polifonia rinascimentale.

Il coro è diretto dal M° Livio Picotti.

http://cantusanthimi.blogspot.com/

Annunci

Azioni

Information

7 responses

6 05 2008
donmo

che meraviglia! Mi piacerebbe un sacco esserci 🙂

6 05 2008
mafalda

guarda chi si legge! allora ci tieni d’occhio davvero?! ci stiamo cercando di muovere, se ti avanza un casolare appena fuori firenze facci un fischio, che senza la struttura di partenza siamo un po’ impediti a partire con la comunità…ma domenica perche’ non fai un salto a siena, dai, stai in umbria no? non e’ cosi’ lontano! ci farebbe piacere conoscerti di persona. un caro saluto e grazie. ste

6 05 2008
donmo

Guarda, ti ho ritrovato per caso (si fa per dire, ovviamente) tra i miei contatti. A me un casolare (e anche più d’uno) avanzerebbe pure, ma non esattamente alle porte di Firenze.
Domenica non so, ma prima o poi ci si vede, dai.
Ma tu sei una romeniana? Io ogni tanto vado dal Gigi! Magari ci siamo già visti e non lo sapevamo:)
Come si dice in questi casi, Non perdiamoci di vista 🙂
Ciao!

6 05 2008
mafalda

eh, io me lo piglierei il casolare ovunque sia ma i problemi logistici sono troppi per ora. ti tengo d’occhio io ora che lo so!
a romena ci vado rarissimamente perche’ sprovvista di auto, e’ servita male quella zona, ci ho fatto il primo corso nel 2000 e sostengo le iniziative come vedi. sempre cose preziose girano intorno alle pievi che amo (romena + sant’antimo). ma te non twitti mai pero’ !? c’e’ don tommaso che twitta: una forza. credo sia un mezzo di comunicazione brillante e utilissimo, a presto allora!

7 05 2008
donmo

Bello davvero anche Sant’Antimo, ci sono stato un paio d’anni fa in una giornata di vento fortissimo e ci tornerei volentieri.

10 05 2008
Francesco Massidda

Bellissimo blog. Sicuramente ci vedremo al concerto di Siena (per me è il primo di tre bellissime manifestazioni canore: a Sine l’11, a Livorno il 18 con l'”Aptatur Musicha” (canti domenicani gregoriani e rinascimentali, con accompagnamento strumentale) e a Sant’Antimo il 25 (gregoriani con i Viri Galilaei di Firenze). Guarda cosa mi dice il Antonio Bambini, il direttore del coro con il quale canterò a Livorno e al quale ho segnalato il tuo blog:
” Caro Francesco,
commuove e allo stesso tempo entusiasma vedere tutta questa felicità nel voler fare musica (e ancora di più!). La filosofia di questo sito-blog che raccoglie un po’ tutti quelli che guardano alla musica a tutto tondo esplorando altre forme espressive è cosa in cui mi riconosco molto. Lo stesso programma mi ricorda nella suaorganizzazione lo stesso modo con cui anch’io ho costruito vari programmi tipo Milites et Viatores, dove alle musiche su vari temi di pellegrinaggio alternammo racconti dal Liber Sancti Jacobi e dalle Croniche del Villani affidandole alla voce e all’interpretazione di Marco Geri (che hai sentito a Livorno declamare i versi di Magdalena degna de Laudare). La coincidenza è sorprendente, mi piacerebbe quindi conoscere quanti ruotano attorno a questo gruppo (senese?)mentre già conosco lo spirito di Cantus Anthimi.
Ti prego di salutare tutti gli amici: in particolare Mario e Livio. Un saluto anche a Matteo che ho visto essere tra i partecipanti.
Purtroppo domenica lavoro e non potrò venire; sabato sono a casa ma mi sarà difficile venire a Siena. Con Mario e con te e Rita ci ritroveremo però a Livorno…
Un caro saluto,
Antonio”.
Brava: continua così…!!!
Francesco Massidda, Firenze

10 05 2008
mafalda

oh, francesco, ma grazie mille del tuo apprezzato commento! mi sento un po’ ridicola a risponderti qui visto che ci vediamo a siena fra du’ore ma ormai…
mi vergogno un po’ nell’esporre il blog in giro ma forse la sua funzione è proprio questa….si, lo è, sono io un po’ tarata….quando iniziai aveva funzione universitaria e poco piu’, ora sta prendendo una forma sensata, chi lo avrebbe mai detto!!
a dopo allora
ste

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: