aspettando il 56

29 04 2008

stamani dalle 8:40 che ero alla fermata sono arrivata a metter piede in laboratorio alle 9:40 !! questa città quando piove è una follia e un autobus di periferia che normalmente ha una corsa di 20′ ogni 20′ ingaggia una sfida con il traffico e la perde sempre. io quei 6 km me li faccio a piedi più o meno nello stesso tempo.
al ritorno, sempre aspettando ma in tempi più civili, mi sono venuti in mente un po’ di viaggetti belli che ho fatto e le esperienze più fiche condivise con alcuni amici. dedico ad ognuna una riga secca netta per dar loro il giusto spazio.
cronologicamente:

con davide, kamikaze al kulturpark di izmir

con fido, centrifuga a testa in giù panoramica, al kulturpark di izmir (l’ameba è un’altra storia)

con anne, canoa a due nell’embalse di sorellone/fra’vitelli (sisteron/entreveaux) provenza

con l’ale, rafting a sei nel rio juramento, salta y jujuy (isquierda adelante, derecha atras, adentro!)

e poi viaggi viaggi viaggi….archetipo collettivo che mi tiene sempre appesa a un filo di desiderio bramoso, di paura di tornare per non perdere quella magia…e le piagge, così vicine a casa e così lungo la ferrovia e vicino alla stazione, sorvolate dagli aerei che stanno per atterrare, tanto vicini che sembra di toccarli e le navi, proprio navi si chiamano quelle case…viaggio dentro e viaggio fuori di noi. divenire.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: