farmalibreria due

21 02 2008

grazie a davide, che mi ha lasciato un commento, vengo a sapere che la farmalibreria che mi incuriosiva tanto, altro non e’ che una blanda operazione di modestissimo commercio a partire da una base quasi simpatica.

sì insomma, avevo visto questa nuova agenzia di viaggi in ponte alle mosse e mi ci era cascato l’occhio, perche’ templari=cammino di santiago, argomento di cui ancora mi guardo bene da scrivere due righe (c’e’ troppo da dire, o forse nulla) e in effetti il camioncino con i libri e la scritta curiosa era parcheggiato quasi li’ davanti ora che ci penso.

non so se mi stanno troppo simpatici ora che so che i libri non li prestano, non fanno book crossing (santa cosa sul camino…), non li portano ai vecchietti ma cercano biecamente di venderli pero’ anche solo per l’originalita’ linko due pagine dal loro sito.

http://www.templariviaggi.com/it/i-templari-la-storia-e-la-leggenda.html

http://www.templariviaggi.com/it/farmalibreria-3.html

Annunci




urka

20 02 2008

urca urca tirulero oggi splende il sol…..

nient’affatto, stanotte ci sara’ una splendida eclissi totale di luna, la luna rossa, il sole entra in pesci probabilmente, mi rifiuto di guardare le effemeridi per saperlo,  e a me comincia il brodo lungo di tutti i compleanni di cui ricordarmi il giorno giusto/la persona giusta, gia’ oggi ne ho saltato uno perche’ non ho il recapito di raffa, va beh, e’ una vita che non la sento, ma ai transoceanici mi piacerebbe fare un salutino via via che compiono gli anni.

oggi ho voluto chiamare la s., visto che sono proprio un cane con gli amici non mi faccio mai sentire, da ipertelefonica che ero, sono diventata una meuccifobica, insomma, fa piacere sentirsi ogni tanto senza bisogno di comunicarsi funerali e catastrofi personali, no? peccato avesse da fare, era a lavoro,  ci riprovo domani, e devo chiamare anche lo psycho per capire entro quale millennio pensa di tirar giu’ una patologia nero su bianco e la terapia conseguente perche’ di tutti questi scleri non ne posso piu’ e di notte si deve dormire!

non trovo piu’ la scatolina con le due schede sd della macchina fotografica, le avevo portate in camera, nella nuova sistemazione di billy, su uno scaffale e poi? proprio stasera che volevo fare l’animale notturno e provare a fare due foto alla luna, maremma impestata….vi risulta che i mobili dell’ikea si mangino i piccoli oggetti?  e’ meglio non parlare di mobili che se penso a forno e cucina divento matta, non esiste il “a fuoco basso”: o un lanciafiamme o si spenge…e il forno, se cosi’ lo posso definire, la pastafrolla me l’ha fatta diventare una schiacciata di carnevale bassina, la prossima volta se voglio fare i biscotti devo preparare l’impasto per un pan di spagna allora.

e poi mi rendo conto che ho scritto un sacco di righe-spot su una pagina google doc di tutte le cose che volevo postare ma finora ho avuto appunto solo spot di tempo e agli spot si adatta bene twitter, magari non vengono fuori le cose piu’ personali  ma e’ utile, mi piace. finiamo di sbobinare’st’apparato circolatorio, giu’….





lettura collettiva o racconto su twitter

9 02 2008

oddio, anche se faccio finta di non voler pensare educativamente fino a fine agosto che dovro’ decidere se ricominciare a lavorare o licenziarmi, devo dire che non e’ mica tanto una cavolata questa cosa della lettura collettiva su twitter.

gruppi di ragazzi disabili alfabetizzati che prendano confidenza con strumenti web 2.0 come twitter, o una classe di fine elementari, inizio medie, con o senza compagni certificati.

informatica interdisciplinare con narrativa in lingua italiana o L2

skills: saper cercare e trovare una parte di testo gia’ scritta da un compagno, o da un lanceur, scriverne un altro pezzo, leggere e rileggere cio’ che e’ stato scritto e seguirne la logica, saper collaborare in piccoli gruppi ad un fine comune.

altrimenti anche inventare un racconto collettivo che abbia delle linee guida stabilite prima come il tema o i protagonisti o il luogo: esercita la fantasia, la collaborazione, la capacita’ di sintesi, l’uso della lingua scritta e di quella parlata, se vengono riportati dialoghi.

bellino, si’!

devo chiedere a chi e’ su’i’pezzo nelle scuole in questo periodo se magari mi prova a lanciare l’idea, chissa’ a che porta.





twit-idee

9 02 2008

rubando l’idea all’user RAYUELA, che in realta’ e’ la lettura, pezzetto dopo pezzetto, proprio del libro di cortazar ai fini di pubblicarlo senza pagare i diritti, ho lanciato su twitter la lettura collettiva de “il piccolo principe” in italiano.

uso twitter da pochissimo ma mi comincia a solleticare: l’idea e’ quella di condividere un po’ di emozioni suscitate da questa semplice favola amata da tante persone.

con il libro in mano, c’e’ solo da mettere PICCOLOPRINCIPE fra i tuoi follow e riagganciare il pezzetto che leggi nell’ultimo messaggio arrivato in “previous” o in “with others” scrivendo il pezzetto immediatamente successivo.

un pezzetto al giorno a testa.

vediamo se viene fuori qualcosa!





veglia di romena alle piagge

6 02 2008

mi rendo conto che sia un’ora impropria per fare certi annunci, ma volevo proprio dirlo:

stasera ore 21 veglia di romena presso la comunita’ di base le piagge via lombardia 1p firenze (don luigi verdi e don alessandro santoro)

vabe’, gigi e alessandro.

detto anche, centro sociale il pozzo, dove ha sede l’assoc. il muretto, con la bottega di mercato equo e solidale equazione, insomma parallela a via pistoiese dalla parte dell’arno, in pratica di fronte al viper, che prima si indicava dicendo che e’ di fronte alla comunita’ di base le piagge di don santoro o anche alessandro il prete quello con la sciarpa arcobaleno.

via, per far piu’ bella figura metto tutto il calendario di febbraio……

venerdì 1-2-3 febbraio

primo corso

Veglia di Romena:

mercoledì 6 febbraio ore 21

Comunità di Base

Le Piagge – Firenze

sabato 9-10 febbraio

Corso di icone gruppo Naìn

Veglia di Romena:

martedì 12 febbraio ore 21

Centro giovanile Salesiani

via degli Apostoli 1-Grosseto

mercoledì 13 febbraio ore 21

parrocchia Santa Caterina

p.za dei Domenicani – Livorno

venerdì 15-16-17 febbraio

primo corso

venerdì 22-23-24 febbraio

corso a tema

“Corporeità”

Veglia di Romena

martedì 26 febbraio ore 21

convento dei Cappuccini

Imola

Veglia di Romena

mercoledì 27 febbraio

Pieve Santo Stefano

Candelara – Pesaro

sito della fraternita’ di romena (pratovecchio, casentino, prov. di arezzo)

http://www.romena.it





improveverywhere

6 02 2008

che non ho in simpatia teatro e guitti vari ormai si sa ma devo riconoscere che la portata terapeutica di un teatro fatto bene in un certo modo e’ maestosa!!

ho scovato grazie al blog di macubu i video di queste improvvisazioni in grande stile, di masse umane all’unisono, in piena new york: non c’e’ che da guardarli, la piu’ clamorosa “frozen grand central” secondo me
http://www.improveverywhere.com/video/

chi, anche fra i piu’ timidi e impacciati, non avrebbe voglia di partecipare?





grazie sole!

5 02 2008

 e’ da dieci anni quasi undici che vivo in un mattoncino duplo, giallo con le finestre verdi, appoggiato sul giardino, col tetto catramato, piatto, nero e soffrendo d’estate delle torride nottate inclementi a causa di tutto il calore che il mattoncino accumula e mi rivomita addosso, non ne posso piu’ e calcolo le soluzioni possibili, alcune drastiche, tipo salire sul tetto con un secchio di vernice e tingerlo di bianco, ma il magico silvio ha detto che guadagnerei solo un grado C in meno e allora il nonno non me lo fa fare, perche’ il cervello di famiglia ha stabilito che non ne vale la pena.   poi arriva settembre e mi ripiglio un po’ dalle incazzature e valuto soluzioni piu’ intelligenti, rimandando ogni anno il da farsi.      quest’anno e’ la volta buona che i nonni vogliono finalmente separare i contatori e potrei approfittare per metter su un vecchio progettino ecologico sfruttando quella merda di tetto piatto nero e catramato che ho sulla testa (anche se ringrazio di averne uno piu’ o meno fisso finalmente) a fini di risparmio economico, ecologico e certamente di qualche grado in meno d’estate.  trovo un articolo che narra di tetti e pannelli fotovoltaici ma non trovo la mia soluzione, forse somiglio di piu’ a un parcheggio?

Che tipi di impianti esistono?
Se il tetto e’ orientato a sud e sufficientemente inclinato si puo’ scegliere un impianto fisso. Se il tetto NON e’ a sud si possono installare impianti fissi inclinati (dotati di struttura portante di appoggio) oppure impianti con inseguitore (mobili), costano il 10% in piu’ ma producono il 30-40% in piu’. In questo caso bisogna verificare che il tetto possa sostenere il peso.
A terra generalmente si sceglie di installare impianti con inseguitore (il luogo DEVE ESSERE SOLEGGIATO).
Si possono montare anche impianti su tettoie per parcheggi o simili, sia fissi che mobili.
Ovviamente si deve trattare di tettoie costruite con materiali che durino nel tempo. Montare un impianto che deve durare 50 anni sopra una struttura di legno e’ masochista.